I Murales

 

Graniti Murales, un progetto artistico per abbellire il

 

 caratteristico Comune della

 

Valle dell'Alcantara

 Murale dell'artista Rukhe Neelofer Zaidi

Murales10Mini

 Il 29 Giugno 2014 a Graniti (Me) è stata inaugurata piazza Maria Grazia Cutuli (ex Piazza Municipio).

 Nella piazza un murale dedicato alla giornalista del     Corriere della Sera, realizzato da un’artista Pakistana Rukhe Neelofer e dalla sua squadra di donne. L’inaugurazione del murales da il via a un più generale progetto di riqualificazione del centro urbano del Comune dell’Alcantara, promosso dall'imprenditore Salvatore Romano, denominato “Graniti Murales”, che nei  prossimi mesi vedrà all’opera nelle strade e nelle piazze del paese artisti di caratura internazionale, collegati all’associazione “ResArtis” e diretti da Cristian Peintner. “Graniti Murales” è stata voluta dall’ imprenditore Salvatore Romano per amplificare il richiamo turistico  del caratteristico  Comune dell’Alcantara.
Arrivato in paese,   ogni artista della rassegna “Graniti Murales” si ispira per individuare il tema da sviluppare. 

 Murales Piazza GranitiMini

Altro Murale è quello della  Granitese Maria Cristina Paffumi (vedi foto sotto). Cristina, ha studiato all'Accademia di Belle Arti di Catania. Si dedica alla pittura in olio e per qualche tempo  le sue opere sono state esposte a  Taormina. Lei ama la ceramica e la pittura in tutte le sue diverse forme. Opera in Graniti nel suo studio di ceramica.

 Ha realizzato, nell’arco di appena una settimana, un delicato murale raffigurante la Graniti di una volta, traendo ispirazione da rare foto d’epoca in cui appaiono immortalate donne del luogo con le classiche brocche sulla testa, mentre attraversano la strada antistante la Chiesa Madre sotto lo sguardo ammirato di alcuni uomini.

«Ho provato a fermare il tempo – dichiara Maria Cristina Paffumi commentando il suo murale – con una scena tipica paesana di tantissimi decenni fa, quando si viveva in maniera semplice, magari tra gli stenti, ma nella ricchezza dei valori umani e delle tradizioni. La considero un’opera “ponte” tra passato, presente e futuro, così come ben si evince dalla didascalia che le ho impresso».

Questo murale di Maria Cristina Paffumi si estende sulla parete esterna di un immobile privato, ubicato nelle immediate vicinanze della Chiesa Madre, che è poi lo stesso luogo in cui è ambientata l’opera; l’osservatore che si trova lì, pertanto, ha la possibilità di proiettare ciò che sta vedendo nel presente in quella che ne fu la dimensione passata, evocata anche dal sapiente “effetto seppia” ricreato dall’autrice.

 MuralesCristinaMini110887649 899540636752853 4211938368095120463 o                     MuralesCristina3pettti10405458 899540980086152 4093818337846986444 n                     Murales Maria Cristina Paffumi 04Mini

 

 

 Segue il murale di Lucia AntebiLucia Antebi nata a Buenos Aires nel 1976, ha studiato fotografia e il giornalismoa Chicago e Catalogna. Si dedica alla collaborazione a tempo pieno con diversi media editoriali nazionali ed internazionali.

MuraleAntebiMinil

 

 

Il murale sottostante  è dell'artista Elisa González Miralles, nata a Madrid nel 1978. Ha iniziato la sua carriera come fotografo. La sua fotografia è su come le persone si relazionano tra loro fisicamente ed emotivamente, e come si costruiscono la propria identità. Si tratta spesso di quello che non viene detto.

m

 

 

Murale di Joanne HastieJoanne Hastier ha dichiarato: "Il murale che ho dipinto in Sicilia rappresenta  la vista della Valle dell'Alcantara (campagna appena sopra Graniti 1 km) con vigneti, aranceti e uliveti, bouganvillea e fichi d'India ed in  più il Mar Ionio poco distante dalla città di Graniti.

p

 

 

Di seguito vi è il Murale realizzato dall'artista Bea Banfi, che così lo descrive:                           "Il murale ha lo scopo di dare un’identità alla zona in cui è stato fatto. Un tempo c’era vicino una fontana, che ora rimane nella mente degli abitanti di Graniti. L’immagine stessa del quadro è stata creata e trasformata ascoltando le storie e memorie sul luogo degli abitanti. Ho incluso elementi della mia immaginazione a riempire la mia mancanza di conoscenza, essendo io di un’altra città. La mia passione per le palme ha un ruolo centrale nell’immagine. La tecnica in stile mosaico è un processo molto lento e meditativo. I colori hanno lo scopo di portare un senso di serenità e leggerezza. Io penso che la pittura non debba mirare a una precisione industriale, ma dovrebbe invece insegnarci a vivere meglio."

 

 

Murale dell'artista Michael Olivo. (N. 1988) è un disegnatore e illustratore che si interessa anche di animazione, pittura murale, stampa-making, poesia, grafica e video arte. Oltre a self-publishing, i suoi fumetti e illustrazioni sono state pubblicate da The New York Times, Esquire (Russia), Mai Press (LA), Hirnplatzt Zine (Austria), Kuti Kuti (Finlandia), Tiny Splendor (Berkeley), e la Sacra Prism (Philadelphia). Ha fatto un video animato per la California punk band da diporto Gallows, internato a FLUXspace e Spazio 1026 a Filadelfia, e spesso collabora con i grandi fumettisti Niv Bavarsky e Jesse Balmer.

 

 

 Murale del'artista Chris Holley.

 

 

Murale dell'artista Richard Ralya.

1f

1d

 

 

Murale di Vigdis Fjellheim e Torunn Skjelland.

 

 

Murale di Alexandra Carter

casaBlu       Piazza Maria Grazia Cutuli       telll           +39 0942 29005             peccomunegraniti@pec.it